Ci presentiamo

29 luglio 2010

Filosofia
Il nostro motto è “Non cambieremo il mondo, ma almeno avremo il diritto di lamentarci”. Nel senso che troppo spesso ci si lamenta di come, e soprattutto dove, sta andando questo mondo, lasciandoci poi pigramente trasportare da questo modello di consumo senza renderci conto dei cambiamenti che può innescare una semplice Scelta. Scegliere però vuol dire Chi ha prodotto questo? Con quali/quanti costi sociali ed ambientali? Quanti rifiuti ha prodotto? Quanti ne produce? Dove è stato prodotto? Mi fa bene? e soprattutto Mi serve? In poche parole quando un consumatore o meglio, come va di moda ora, un utilizzatore finale, effettua delle Scelte Consapevoli contribuisce nel suo piccolo a dare una direzione a questo modello. Per fare questo, occorrono strumenti, informazioni, tempo, ed è qui che si vedono i vantaggi del gruppo. L’interscambio culturale, il confronto di idee ed esperienze, la suddivisione di compiti e ruoli, sono la base dei nostri principi.
La Scelta di un singolo diventano Scelte di gruppo e la direzione che si intende dare a questo modello diventa una via, una strada.

Prodotti alimentari
Prima del prodotto viene il produttore / la produttrice, andando in loco presso le aziende ci proponiamo di instaurare un rapporto di amicizia e di fiducia, di approfondire la conoscenza dei metodi di produzione e allevamento. Se il prodotto ha un marchio e/o una certificazione ben venga, ma non è certo sufficiente in questo paese di furbi. Conoscere il produttore significa conoscere l’intera filiera, che dovrà essere la più corta possibile e interamente, o almeno maggiormente, sotto il suo diretto controllo. Nella scelta dei produttori diamo preferenza a coloro che si impegnano a rispettare l’ambiente, il benessere animale, che seguono i principi e le pratiche Biodinamiche, Biologiche, della Lotta integrata, tutte pratiche che rispettano la stagionalità dei prodotti. Che poi i prodotti siano anche buoni e consumati nel loro momento migliore è chiaramente scontato.

Vicino è bello ma…
I prodotti di prima necessità e di largo consumo sono reperiti sul nostro territorio, od il più vicino possibile, se rispettano i criteri di valutazione. Ma la vita è bella, ed a tavola ancora di più. Non intendiamo quindi privarci del piacere di degustare i tanti prodotti tipici di cui il nostro paese è ricco. Scegliamo quei produttori di zone vocate che oltre a salvaguardare un prodotto tipico, ne preservano il territorio, la tradizione, la razza, la specie, la variOgmNoGrazieetà.

La citazione : “il Modo in cui mangiamo Determina in misura considerevole il Modo in cui Usiamo il Mondo”, il poeta contadino Wendell Berry.

Fabio e Anto NoInceneritore

I commenti sono chiusi.